La realtà aumentata è una nuova dimensione di interazione
che consente esperienze memorabili che dureranno nel tempo.

Applicazioni pratiche

Published on luglio 19th, 2016 | by little

0

NoMa una App in Realtà Aumentata racconta i luoghi dell’antimafia e gli eroi della legalità

La Realtà Aumentata mostra le sue enormi potenzialità, da tempo giochi e pubblicità hanno capito come applicarla, adesso  anche informazione, cultura e spettacolo incominciano a presentare progetti con App di interesse e impegno civile, come il caso di “NoMa – Luoghi e storie NOmafia”, è un’applicazione per sistema operativo Android e iOS, scaricabile gratuitamente su tablet e smartphone, che guiderà cittadini, turisti, giovani e studenti attraverso le strade di Palermo, nei luoghi degli attentati mafiosi che hanno sconvolto la vita italiana a partire dagli anni 70.

Un argomento assai delicato e non sempre raccontato in modo attuale ai più giovani, la Realtà Aumentata in questa App viene utilizzata in  maniera intelligente guidando in modo differente alla conoscenza delle storie e dei luoghi ormai famosi purtroppo per tristi vicende legate ai delitti di Mafia.

NOma nasce da un’iniziativa dell’associazione culturale “sulle nostre gambe” e si pone l’obiettivo di divulgare “le storie” delle molte persone che hanno combattuto la mafia fino a sacrificare le proprie vite.
NOma è un’applicazione che guida cittadini, turisti, giovani e studenti attraverso le strade di Palermo e dintorni, nei luoghi degli attentati mafiosi che hanno sconvolto la storia italiana a partire dagli anni ’70.
NOma vuole fornire utili strumenti alle nuove generazioni per combattere un male che non è ancora stato debellato, malgrado i passi da gigante compiuti in questi anni e che, piuttosto, si diffonde nella nostra penisola in forme sempre più subdole.
Ciascuna “storia” è illustrata e raccontata attraverso documenti storici, animazioni digitali, note biografiche, video, fotografie d’epoca e interviste inedite ai familiari, con la voce narrante di Pif e di tanti altri artisti.
L’applicazione propone inoltre itinerari che conducono alla scoperta delle realtà che aderiscono a “Addiopizzo”, un movimento che agisce dal basso nato su iniziativa di un gruppo di giovani che hanno scelto di combattere la mafia promuovendo un sistema di economia virtuosa e libera dalla mafia attraverso lo strumento del “consumo critico Addiopizzo”.

 

Il successo di questa app in realtà aumentata sembra già confermato dai numeri: a pochi mesi dal lancio ufficiale sugli store ufficiali, NoMa ha superato i 100mila download, le sue storie da 15 sono diventate 22 – ci sono quelle di Falcone e Borsellino, Peppino Impastato, Libero Grassi, Pio La Torre, Pino Puglisi e di tanti altri – e presto saranno ancora di più. Per questo gli ideatori stanno pensando a esportare il “modello” NoMa a altre città: ogni posto, infatti, ha le sue storie di impegno civile da raccontare e con il suo format innovativo l’app potrebbe rappresentare una risorsa strategica non solo per fare storytelling cittadino ma, anche e soprattutto, come formula educativa. Tanto più che, sfruttando i benefici della geolocalizzazione, NoMa offre già ai suoi utenti che visitano Palermo e dintorni un itinerario personalizzato tra esercizi, strutture turistiche e attrattive “pizzo free” e a prova di consumo critico. Come a dire: una città consapevole, sostenibile e impegnata per la legalità esiste ed è a portata di tap.

 

NoMa-app-2016


About the Author

little

Architetto con la passione per la Realtà Aumentata applicata al design e all'arredamento.



Commenta l'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to Top ↑
  • Facebook

  • Google+